Testa di scansione ancora più flessibile

SCANLAB GmbH, leader tecnologico nei sistemi di scansione laser ad alta precisione, immette sul mercato una nuova variante della testa di scansione basiCube. Da oggi i nuovi modelli basiCube con interfaccia SL2-100 possono essere controllati direttamente tramite le schede RTC5 – una novità che permetterà di eseguire operazioni laser impegnative e grafici complessi per marcature e incisioni laser e applicazioni analoghe.

Le teste di scansione basiCube si sono affermate ormai da molti anni come sistemi compatti ed economici ad alta velocità di scrittura. Grazie all’ottimo rapporto qualità-prezzo, questi sistemi di scansione vengono spesso utilizzati come “teste base” nella marcatura laser o per la stampa 3D di materiali plastici. Finora, con la dotazione classica di un’interfaccia XY2-100, il controllo si limitava alle schede RTC4.

Per rendere l’impiego più flessibile, la basiCube è da subito ottenibile nella variante con l’interfaccia SL2-100. Ciò consente di passare alla memoria della RTC5 che è in grado di contenere milioni di comandi, a differenza della precedente RTC4, che ne prevede solo 8.000. Inoltre, tramite la combinazione con la RTC5 è possibile utilizzare le teste di scansione in modo agevole con il software laserDESK, lo strumento per una lavorazione laser professionale.laserDESK può fungere sia da centrale di controllo per la testa di scansione, che da interfaccia grafica che consente all’utente di semplificare la creazione, la gestione e l’esecuzione automatica di operazioni laser complesse.