Siglato un accordo per il primo sensore quantistico industriale

Firmato un accordo di cooperazione tra TRUMPF e SICK per lo sviluppo di un sensore quantistico industriale. Riuscito il primo test funzionale per la produzione in serie. I primi sensori saranno in uso nell’industria già dal 2021 e gli esperti stimano un mercato totale dei sensori quantistici di circa 1,1 miliardi di euro entro il 2023.

In futuro, la controllata al 100% di TRUMPF Q.ANT e lo specialista di sensori SICK lavoreranno insieme allo sviluppo di sensori ottici quantistici. I rappresentanti delle due società high-tech hanno firmato un accordo di cooperazione per rendere la tecnologia quantistica per sensori disponibile per uso industriale. I sensori quantistici consentono misurazioni con una precisione senza precedenti. La firma è stata preceduta da un test funzionale riuscito del primo sensore ottico quantistico al mondo per la produzione in serie.

Q.ANT e SICK stanno sviluppando congiuntamente sensori quantistici per l’industria. Un dipendente di Q.ANT sta verificando la funzionalità complessiva del sensore su questo banco di misura.
Q.ANT e SICK stanno sviluppando congiuntamente sensori quantistici per l’industria. Un dipendente di Q.ANT sta verificando la funzionalità complessiva del sensore su questo banco di misura.

“SICK sta espandendo la sua posizione di leader tecnologico mondiale nel settore dei sensori, partendo con la produzione di sensori quantistici. I sensori quantistici sono una tecnologia chiave per il futuro dell’industria”, ha detto Robert Bauer, presidente del consiglio di amministrazione di SICK AG. In qualità di leader di mercato e tecnologico per i sensori industriali, SICK sarà responsabile dello sviluppo delle applicazioni e delle vendite del prodotto.
In qualità di specialista in tecnologia quantistica, l’affiliata di TRUMPF Q.ANT si occupa della produzione della tecnologia di misura e quindi della tecnologia di base del sensore. “La tecnologia quantistica è un’enorme opportunità per l’industria tedesca ed europea. Questa sarà la prima volta che la partnership tra le nostre due aziende high-tech coinvolgerà un prodotto per la produzione in serie. Il sensore quantistico consente misurazioni estremamente accurate e fornirà informazioni che porteranno ad applicazioni industriali completamente nuove”, ha affermato Peter Leibinger, Chief Technology Officer di TRUMPF. Il primo utilizzo dei nuovi sensori quantistici è previsto per il 2021.

Misure di alta precisione, nuove applicazioni nell’industria: il sensore quantistico di Q.ANT e SICK sarà testato per la prima volta con i clienti nel 2021.
Misure di alta precisione, nuove applicazioni nell’industria: il sensore quantistico di Q.ANT e SICK sarà testato per la prima volta con i clienti nel 2021.

Misurazioni estremamente precise delle particelle più piccole

Finora i sensori quantistici sono stati utilizzati principalmente nella ricerca. Per la prima volta Q.ANT e SICK hanno completato con successo i test funzionali per un’applicazione industriale. “La tecnologia quantistica consente, per esempio, misurazioni ultraveloci del movimento e della distribuzione dimensionale delle particelle. Con l’industrializzazione di questi sensori, non solo noi, ma anche la Germania, in quanto sede high-tech, compie un passo importante verso la commercializzazione della tecnologia quantistica”, ha affermato Michael Förtsch, CEO di Q.ANT.
Utilizzando la luce laser, i sensori quantistici consentono misurazioni altamente efficienti che sarebbero impossibili con i processi convenzionali. “La tecnologia quantistica è il livello successivo per i sensori perché sposta i limiti tecnici finora fissati. Utilizzando gli effetti quantistici, è possibile percepire ulteriori dettagli dal rumore del segnale dove, finora, nessun segnale specifico sarebbe stato misurabile.
Ciò consente la misurazione di particelle che sono circa duecento volte più piccole della larghezza di un capello umano”, afferma Niels Syassen, Senior Vice President R&D di SICK e responsabile del progetto. I sensori quantistici saranno inizialmente utilizzati per analizzare le sostanze nell’aria.

I sensori quantistici consentono misurazioni con una precisione finora tecnicamente impossibile. Qui un dipendente della Q.ANT sta testando l’elaborazione elettronica dei segnali.
I sensori quantistici consentono misurazioni con una precisione finora tecnicamente impossibile. Qui un dipendente della Q.ANT sta testando l’elaborazione elettronica dei segnali.

L’industrializzazione porta a un aumento del volume di mercato

I sensori quantistici potrebbero in futuro diventare apparecchiature quotidiane in vari settori: per esempio, potrebbero essere utilizzati nell’ingegneria civile per visualizzare le strutture sotterranee prima dell’inizio dei lavori di costruzione; nell’industria farmaceutica potrebbero facilitare la determinazione della migliore composizione della polvere per tablet; nel settore dell’elettronica i circuiti possono essere ispezionati attraverso le superfici; e misurazioni estremamente accurate potrebbero essere effettuate nell’industria in generale. Il mercato dei sensori quantistici potrebbe crescere costantemente con l’industrializzazione. Gli esperti dell’Accademia nazionale tedesca di scienza e ingegneria (Acatech) stimano il volume del mercato mondiale dei sensori quantistici industriali a circa 1,1 miliardi di euro entro il 2023. Q.ANT è una società affiliata al 100% di TRUMPF e ha sede a Stoccarda. La start-up impiega circa 15 persone e rende la tecnologia quantistica adatta all’uso quotidiano con l’ausilio di nuove tecnologie fotoniche. TRUMPF utilizza da molti anni le soluzioni di sensori SICK nei suoi processi di produzione e logistica, quindi la nuova cooperazione sulla tecnologia quantistica si basa su una partnership tecnologica ben fondata.