Nuova edizione, nuovo format

La Fiera Internazionale A&T, dedicata a Innovazione, Tecnologie e Competenze 4.0, è stata l’ultima manifestazione organizzata in presenza, a Febbraio 2020, prima della pandemia. Un anno dopo, in una versione completamente rinnovata e digitalizzata, aprirà il calendario fieristico italiano.

Un modello di evento cambiato rispetto alla modalità di accesso da parte del grande pubblico e di fruizione sotto il profilo dei contenuti, ma invariato rispetto ai pilastri che da sempre hanno contraddistinto la Fiera A&T: Esposizione di Tecnologie; Formazione e Condivisione di Competenze; Aggiornamento e Confronto tra operatori, mercato e istituzioni.

La vera novità della 15° edizione di A&T, in programma dal 10 al 12 Febbraio, è rappresentata dall’innovativa piattaforma messa a disposizione di espositori e visitatori, un nuovo format digitale con un’impostazione diversa e innovativa rispetto quanto realizzato da altre fiere. L’obiettivo è quello di mettere a proprio agio le persone che nei giorni di Fiera saranno coinvolte e impegnate sia in frangenti di business e di scambio informativo sia in momenti di aggiornamento e di condivisione di casi e soluzioni innovative e di trasferimento di competenze verticali.

Importanti le adesioni già raccolte per la prossima edizione da parte degli espositori tra i quali Hp, Fanuc, Beckhoff, Vision Engineering, Pcb Piezotronics, Hbk, Optoprim, Scaglia Indeva, Angelantoni, Comsol, Ateq Italia, Lcs Automation, Universal Robots. L’aspetto sfidante è dato dal fatto che ciascun espositore potrà ingaggiare l’interesse del visitatore e portarlo dentro un ecosistema in cui sarà possibile il dialogo one to one o one to many o ancora un viaggio interattivo direttamente all’interno dell’azienda, mostrando in tempo reale robot, linee, showroom e macchine al lavoro. Quello che non cambia è il DNA della Fiera A&T caratterizzato da sempre dall’esposizione di tecnologie all’avanguardia, focalizzata sulla manifattura evoluta, con particolare attenzione alle PMI.